biografia

È nata a Bologna, vive e lavora a Milano. Dopo la Scuola Superiore di Disegno Anatomico ha studiato design e comunicazione all’Università del Progetto. Ha collaborato con diversi studi: con Nigel Coates al Branson-Coates Architecture Office a Londra, l’Università del Progetto srl a Reggio Emilia e con Stefano Giovannoni a Milano. Nel 2000 ha iniziato la sua attività come designer indipendente. Ha progettato oggetti per il servizio e la conservazione del cibo e del vino, per la degustazione del caffè e altre bevande, decori di tessuti, accessori per la cura degli animali, creature notturne e diurne, orologi da polso e telefoni, complementi e tappeti, collaborando tra le altre con Alessi, Mandarinaduck, Henkel, Seiko, Häagen-Dazs, Bysteel, Gruppo Zucchi, Gruppo Coin, Euro3Plast, United Pets. Ha sviluppato progetti editoriali e packaging, di grafica e comunicazione, oggetti dedicati alla scrittura e accessori personali. Nel 2006 ha vinto con il team di progetto il premio Fritz Henkel Award for Innovation. Ha partecipato a esposizioni nazionali e internazionali, fra le più recenti: il Triennale Design Museum; l’itinerante The New Italian Design; D come Design. La mano, la mente, il cuore. Alcuni suoi lavori sono compresi nell’International Design Yearbook 2005. Ha tenuto workshop di design all’Università del Progetto fino al 2001, poi alla Domus Academy di Milano e ha presentato il suo lavoro in alcune scuole di design. È iscritta all’ADI Associazione per il Design Industriale.

 

She was born in Bologna, lives and works in Milan. After the courses at the Scuola Superiore di Disegno Anatomico she studied Design and Communication at the Università del Progetto. She has collaborated as designer with several offices: with Nigel Coates at the Branson-Coates Architecture Office in London, the Università del Progetto srl in Reggio Emilia and with Stefano Giovannoni in Milan. In 2000 she started her activity as independent designer. She has designed object for the service and the storage of the foods and the wine, items for tasting coffee and other drinks, animal care accessories, house and fabrics decoration, night and day creatures, wrist watches and mobile phones, living complements and carpets, collaborating among others with Alessi, Mandarina Duck, Henkel, Seiko, Häagen-Dazs, Bysteel, Zucchi Group, Coin Group, Euro3Plast, UnitedPets. She has developed publishing and packaging projects, graphics and communication, objects dedicated to writing and personal accessories. In the 2006 she won the prize Fritz Henkel Award for Innovation with the project-team. She has partecipated in national and international exhibitions, among the most recent: Triennale Design Museum; the itinerant The New Italian Design; D come Design. The hand, the mind, the heart. Some of her products are included in the International Design Yearbook 2005. Until 2001 she has held design-workshops at the Università del Progetto, then at the Domus Academy in Milan and presented her work at some design school. She is a member of the ADI Association for Industrial Design.

 

MOSTRE   EXHIBITIONS

The New Italian Design cura e allestimento di Andrea Branzi, ideazione e coordinamento di Silvana Annichiarico- Taijin Art Museum, Tiajin 2018.  Il design e il territorio. Lurago d’Erba e le fibre vegetali a cura di Matteo Pirola La Triennale di Milano e Triennale Design Museum – Belvedere della Villa Reale di Monza. Aprile 2018.  100×100 Achille a cura di Chiara Alessi, Giovanna Castiglioni, Domitilla Dardi – Fodazione Castiglioni, Milano 2018.  Triennale Design Museum. W.Woman in Italian Design 9° edizione a cura di Silvana Annicchiarico, allestimento Margherita Palli, progetto grafico Irene Bacchi – Triennale Design Museum – Nona Edizione 2 Aprile 2016/19 Febbraio 2017.  Alessi In-Possible curatore Francesca Appiani – Holon 2015, Triennale di Milano 2016/2017.  Triennale Design Museum. Il design italiano oltre le crisi: autarchia, austerità, autoproduzione  7° edizione curatore Beppe Finessi – Milano 2014.  The New Italian Design, ideazione e coordinamento Silvana Annicchiarico, cura e allestimento Andrea Branzi. Triennale di Milano 2007, Madrid 2009, Istanbul 2010, Pechino e Nantou 2012, Bilbao, SanFrancisco e Santiago del Chile 2013, Cape Town 2014.  Progetto Cibo – La forma del gusto curatore Beppe Finessi – Mart, Rovereto 9 febbraio 2013 / 2 giugno 2013. 100% Tobeus, a cura di Matteo Ragni – Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci, Milano 2012.  Milanosiautoproducedesign, curatore Alessandro Mendini – Fabbrica del Vapore, Milano 2012. Ultrabody  curatore Beppe Finessi – Castello Sforzesco, Milano 2012.  Cibo e dintorni, a cura di Studio Ghigos – Palazzo Italia, Berlino 2011.  Charity Box – Emergency Project for Japan, a cura di Kazuyo Komoda – Milano 2011.  La mano del designer a cura del FAI Fondo Ambiente Italiano – Villa Necchi Campiglio, Milano, aprile 2010. Triennale Design Museum. Quali cose siamo, 3° edizione curatori Silvana Annichiarico e Alessandro Mendini – Triennale Design Museum, Milano 2010. Triennale Design Museum. Serie fuori serie 2°edizione a cura di Antonio Citterio – Milano  2009.  Triennale Design Museum. Le sette ossessioni del design, 1°edizione curatore Andrea Branzi – Milano 2008.  D come Design. La mano la mente il cuore, curatori Anty Pansera, Luisa Bocchietto, Loredana Sarti e Patrizia Scarzella – Museo Regionale Di Scienze Naturali, Torino 2008 – Biblioteca Alessandrina di Alessandria d’Egitto 2009.  Gioielli di carta, curatori Bianca Cappello, Alba Cappellieri – Triennale, Milano 2009.  Corian©: 40 Years – 40 Designers, Milano 2007.  Design 07 dialogues about design curatori Tulga Beyerle, Thomas Geisler, Lilli Hollein – University of Applied Arts, Vienna 2007. Design alla Coop a cura di Giulio Iacchetti, Milano 2005. Art of Italian Design, curatore Alessandro Mendini – Megaron di Atene 2005.  Dal merletto alla motocicletta, curatore Anty Pansera – X Biennale Donna, Ferrara 2002.  Home Sweet Home  a cura di Paolo Bettini, Universitá del Progetto – Abitare il Tempo 1990.